Cargo Bike: storia di una bicicletta evoluta

La storia della bicicletta da carico è una storia di inizio del secolo scorso, e ne ha tutto il sapore un po’ nostalgico e pittoresco: sui long john, in Inghilterra come in Danimarca, su viali ancora quasi del tutto privi di traffico automobilistico, artigiani e lavoratori di ogni tipo trasportavano comodamente, per tutta la città, le merci più diverse, o ancora più di frequente, questi veicoli venivano usati dai postini per recapitare lettere e grossi pacchi. Fu l’avvento sempre più preponderante del motore a scoppio a far passare di moda questo genere di trasporto.

Ma non pensiamo che le biciclette da carico siano solo una cosa del passato, un elemento da vedere solo nei documentari e nelle fotografie d’epoca! Al contrario, proprio di recente questo tipo di veicolo sta tornando prepotentemente in auge, e le ragioni sono molteplici e non difficili da indovinare: e sempre più, nelle strade dei nostri centri urbani, vediamo passare cargo bike nelle configurazioni più diverse e specializzate, con i carichi più vari.

Ma perché questo ritorno? Le ragioni per cui un’azienda può decidere di ricorrere a veicoli come le biciclette da carico per trasporti e consegne sono essenzialmente due. Da un lato, la questione principale è quella dell’operare in zone urbane sempre più chiuse al traffico veicolare – o dallo stato di cose, per il numero enorme di veicoli che rende impossibile spostarsi comodamente e rapidamente con un furgone, o dalle leggi e dalle regole, che chiudono direttamente il centro al passaggio dei mezzi a motore. La soluzione cargo bike permette invece – soprattutto nelle versioni con pedalata assistita – di trasportare anche pesi e volumi significativi di merce in maniera agile e nel pieno rispetto del codice.

La seconda motivazione è più immateriale ma non meno importante, ed è la ricaduta positiva a livello d’immagine. L’ecologia e il rispetto dell’ambiente sono temi sempre più importanti e sensibili, e le persone vi prestano un’attenzione in continua crescita: e preferiscono, in maniera sempre più evidente, le aziende che danno loro la sensazione di condividere tale preoccupazione. Effettuare le consegne urbane con una cargo bike non inquina e non genera traffico, ed appare quindi come un significativo gesto in favore dell’ecologia. E la gente lo apprezzerà!